14 giugno, 2006

A ciascuna generazione il suo segno

Allora alcuni scribi e farisei lo interrogarono: "Maestro, vorremmo che tu ci facessi vedere un segno". Ed egli rispose: "Una generazione perversa e adultera pretende un segno! Ma nessun segno le sarà dato, se non il segno di Giona profeta. Come infatti Giona rimase tre giorni e tre notti nel ventre del pesce, così il Figlio dell'uomo resterà tre giorni e tre notti nel cuore della terra [...]".

(Matteo, 12, 38-40)

7 commenti:

Anonimo ha detto...

beh, non è molto chiaro...cioè perchè tirare in ballo la bibbia? a che proposito?

Pasquale La Forgia ha detto...

perché tirare in ballo la bibbia? perché E' LA BIBBIA. e te lo dice un ateo convinto.

Anonimo ha detto...

non discutevo l'opportunità di tirare in ballo la bibbia (che,lo dice il nome stesso, è il libro per eccellenza), ma cercavo di capire cosa del passo citato ti sembrasse il nucleo. Cioè, sei da parte dei farisei (che cercano il segno)? e soprattutto mi chiedevo se tu cercassi un segno divino (da ateo convinto? come me del resto)...mi sembrava poco chiaro l'intento di inserire in un blog come questo proprio il passo di Giona (col la vecchia storia del Dio vendicatore...)

buon lavoro

Pasquale La Forgia ha detto...

caro anonimo,
è solo uno spunto. come quasi tutto in questo blog. la bibbia è un testo splendido, non serve che venga io a dirlo. mi sembra bello sottolineare l'esigenza di questa generazione "perversa e adultera" che richiede segni a chi ha eletto come propria guida. mi sembra sia ancora oggi un esempio di prosa poderosa e che sia capace di esemplificare efficacemente la splendida e disarmante strafottenza connaturata al divino.
mi ripeto, da ateo convinto mi permetto il lusso di citare la bibbia senza troppe livree extratestuali, considerandola un testo splendido e orrendamente ricco. poi sta a voi che passate di qui leggerla e appropriarvene come Lutero insegna.

ciao

ps: un invito a tutti. scrivete il vostro nome. non necessariamente il vostro codex battesimale... è sufficiente un alias o quello che preferite... parlare a qualcuno di cui non si può neanche ipotizzare l'identità è un po' disarmante. ovviamente, questo non è un ordine.

andrea barbieri ha detto...

Pasquale mi sapresti dare una mano per questo problema?, vorrei pubblicare topic in cui c'è un'anticipazione, uno spunto come lo chiami tu, però passandoci sopra col mouse si rivela un link che porta a una pagina più molto più ampia. Vorrei farlo senza rimandare a pagine fuori da questo blog (altrimenti lo saprei già fare). Non so se mi sono spiegato bene. Puoi aiutarmi?

ps la mia idea viene da questo blog www.ilprimoamore.com
magari guardaci se non mi sono spiegato bene.

Gianluca Costantini ha detto...

ciao andrea,
mi dai una tua email?
Puoi scrivermi qui inguine@email.it
ciao

Pasquale La Forgia ha detto...

caro andrea,
non credo che la struttura di blogspot ci consenta simili aggiustamenti: di certo sarebbe molto bello... cercherò di capirci qualcosa di più, perché non voglio disperare, ma dovrai darmi un po' di tempo: ho mille cose per la testa e milleuna per le mani. intanto cerchiamo di postare più spesso, anche solo una frase che ci ha colpito, per mille ragioni.
ciao