03 agosto, 2006

art is work

"... sembra sempre più difficile capire cosa s'intende con la parola arte. ecco il mio consiglio.
eliminiamo questo termine per sostituirlo con lavoro e traiamone le seguenti conclusioni:

1 - quando un lavoro va oltre la sua destinazione pratica e inesplicabilmente ci commuove, lo definiamo un lavoro eccellente.

2 - definiamo un buon lavoro un lavoro concepito e realizzato con eleganza.

3 - definiamo semplicemente lavoro ciò che soddisfa con onestà e senza pretese le esigenze ad esso preposte.

4 - tutto il resto, tutto ciò che vi è di triste e scadente nella vita quotidiana, rientra nella definizione di cattivo lavoro.

semplicemente cambiando il termine, eliminiamo un motivo d'ansia per migliaia di persone, che si chiedono se sono artisti o no, anche se non è questo il risultato più importante. ciò che veramente conta è che in questo modo l'arte torna ad essere un'attività al centro della vita quotidiana e che si attua un ritorno atteso da moltissimo tempo."

grafico, designer, disegnatore, arredatore

vi invito a prendere atto di queste parole.
per me sono (quasi) tutto.

(nell'immagine: I love NY, milton glaser)

1 commento:

kiakkio ha detto...

I LOVE MILTON GLASER