18 ottobre, 2006

Comics without words

Spesso le storie migliori non hanno bisogno di parole (o quasi). Se non mi credete, vi consiglio di spulciare questo bellissimo archivio. Un minuscolo scrigno. Una bella scoperta.

(Immagine: Seat, Crockett Johnson)

6 commenti:

federica ha detto...

hai visto il tratto di Reinder Dijkhuis??
mi piace assai.
bel link.

Pasquale La Forgia ha detto...

carissima,
direi che è anche piuttosto vicino al tuo segno. non ho ancora spulciato tutto l'archivietto, ma di certo questo quino è sicuramente un colpo di genio, un tocco di grazia indicibile.
a presto.

bardamu ha detto...

davvero bello, grazie.

cimba ha detto...

bellissimo quel quino che hai linkato. pazzesco
l'archivio è un sogno, l'ideale per me oggi. però ancora devo guardarci bene

ciao pasquale! niente sferruzzamenti
nubi all'orizzonte

Pasquale La Forgia ha detto...

@ bardamu:
prego! è un piacere trovare estimatori di queste chicche, soprattutto le più datate. un consiglio: non farti scoraggiare dall'orrenda grafica del sito dedicato a crockett johnson. merita una sfogliata... quantomeno per documentarsi.

@ cimba:
cara talentuosa sferruzzatrice, mi fa piacere d'averti segnalato qualcosa di buono. dovevo pur sdebitarmi per le figatine che scovi tu! anche per te vale il consiglio fatto a bardamu qui sopra: crockett johnson. è splendido e riconcilia col mondo! cerca, cerca e ricerca... e, soprattutto, sferruzza! le nubi passano. lo so che suona stupido, ma te lo auguro.
ciao e a presto

fooosco ha detto...

gran post,
anche perché ne conoscevo pochissimi di questi fumettisti muti (tra cui questo), e qualcuno è davvero buono... grazie davvero!

cimba: sono d'accordo con pasq: le nubi passano, in bocca al lupo per tutto (come vedi sono riconcialiato col mondo)