17 novembre, 2006

Non mi facci ridere


Ai ministri di Dio non piace la satira degli uomini.
Lei un ministro?
Con quella faccia?
Ma mi facci il piacere! Non mi facci ridere
Uh uh! Lo vede? Rido!
Ma se lo lasci dire caro signore, io i ministri li conosco!
Signori si nasce!
Lei sarà al massimo un minestrone, anzi,
una minestrina! *
* Andrea pazienza

5 commenti:

roberto la forgia ha detto...

bellissimo disegno!
mi sembrava strano che il signorino non avesse detto ancora nulla contro quell'infedele.

Frans Van der Groov ha detto...

Li mando a quel paese così tante volte (praticamente dopo ogni esternazione dell'uno o dell'altro chierico) che mi ero stufato pure io.
Però dopo quasi una settimana di polemica sul fatto che non si può fare satira sulla chiesa, non ce l'ho fatta.

Pasquale La Forgia ha detto...

viva l'impazienza di chi si spazientisce citando pazienza!

roberto la forgia ha detto...

mai portare pazienza su queste cose.
si portare Pazienza su queste cose.

ciao

Anonimo ha detto...

La citazione errata è talmente macroscopica da essere divertente più della battuta.
Mi fa venire in mente un episodio capitato a mio padre almeno 40 anni fa. Stava suonando al pianoforte non ricordo più quale brano di musica classica (penso Mozart), quando una signora se ne uscì con un'esclamazione dicendo "oohh che bella, la musoca della pubblicità del detersivo".