18 aprile, 2007

Remo Remotti è sempre In Voga

E' con estremo piacere che vi segnalo una puntata speciale di Glider (qui in podcast) interamente dedicata ad un mio mito personale: il geniale e poliedrico Remo Remotti. A poche settimane dall'uscita del suo nuovo cd (che, se fosse anglofono, definirei di spoken word!) l'ottantaduenne romano si concede con estremo entusiasmo e sincerità ai microfoni della trasmissione. Un fiume di parole e quattro nuovi brani che (probabilmente) vi apriranno la mente ad un dissacrante testimone della contraddittoria cultura italiana. (per il resto delle playlist: www.glider.splinder.com)

Una brevissima biografia:
Pittore. Le sue opere sono in musei a Berlino e a Roma e in numerose collezioni italiane e straniere.
Attore. Per registi come Bellocchio, Moretti, Mazzacurati, Taviani, Soldini, Nichetti, Verdone, Scola, Eronico, Ustinov, Nanni Loy ecc ecc.
Poeta e Scrittore. I suoi libri hanno titoli come “Memorie di un maniaco sessuale di sinistra”, “Poesie con spogliarello”, “Ho rubato la marmellata”, “Diventiamo angeli. Le memorie di un matto di successo”. L’ultimo, “Diario, segreto di un sopravvissuto” è stato pubblicato da Einaudi nella collana “stile libero”.
Podcaster. Remo Remotti è sempre all’avanguardia. Attualmente è autore e conduttore della trasmissione podcast “Con Remo Remotti alla ricerca di Dio – Guida al corretto uso della mente”, una rubrica settimanale in podcasting su Itunes, costantemente in testa nella categoria Religione e Spiritualità.
ROCKSTAR. Non suona nessuno strumento e a dirla tutta non canta nemmeno. Ciò nondimeno Remo Remotti è una rockstar. Più punk di tanti giovani con la giacca di pelle ed i capelli spettinati recentemente approdati su Mtv, Remo Remotti è una rockstar di 82 anni, ed è sempre più in voga.

10 commenti:

fosco ha detto...

remo remotti Vs. dario dariotti

Anonimo ha detto...

ma a te anche piacciono tutti i mei miti???
in "Bianca"..mi fa morire!!!
bravo bravo
francesca

bardamu ha detto...

il link a me non funziona..
solo a me?

josef_k. ha detto...

@bardamu: link corretto, sorry!

@fosco: DarioDariotti? Mi riservo di approfondire...

@francesca: perchè, quando intepreta Freud e scopre il rapporto edipico con la mamma? Tra l'altro Remotti dedica un pezzo del suo nuovo "In Voga" proprio al padre della psicanalisi ed al film di Moretti.

sergio ha detto...

praticamente la bellissima lettera a mario è un inno generazionale!

Anonimo ha detto...

mi sa che ti sbagli stavolta josef.se ti riferisci al film di moretti ..quello che interpreta freud..E'PROPRIO IL VERO PADRE DI NANNI MORETTI...e nn Remo..
se ti riferisci a qualche altro film..allora non so!!!
cmq un mito indiscusso!!
ci a'

Anonimo ha detto...

logicamente sono sempre io francy ciao

Pasquale La Forgia ha detto...

@ francy:
sei tu, sorge? ehm... lo so che ti devo ancora un dvd, ma non posso non correggerti. josef_k. ha ragione: in sogni d'oro è proprio il buon remo a interpretare freud. il padre di moretti invece è il produttore di michele apicella.

ciao,
pasquale "errata corrige" la forgia

josef_k. ha detto...

@Sergio: devo ammette che quando ho ascoltato Lettera A Mario ho pensato proprio a te(!). Ti stavo peparando una mail col testo...

sergio ha detto...

come dire, in certi passaggi della canzone le mie orecchie fischiavano parecchio...