05 ottobre, 2006

intelligenza grafica #01

picasso diceva che la pittura è una questione d'intelligenza.
sono convinto che la grafica sia tra le arti che richiedono maggiore intelligenza. per intelligenza intendo saper mettere la cosa giusta nel posto giusto, lucidità dello sguardo e capacità di sgrassare discorsi complessi per arrivare all'osso.
ma le cose non vanno certamente solo in questa direzione. è un punto di vista che chiarirò di volta in volta attraverso alcuni esempi.
ogni settimana, a partire da oggi, mi propongo di mostrarvi cosa è secondo me l'intelligenza grafica attraverso un esempio visivo libero da troppe parole intorno.
non è una semplice rassegna d'immagini ma la definizione graduale di una rotta visiva intelligente.
a voi tutti la possibilità di esprimere pareri.

MIROSLAV SASEK


2 commenti:

fooosco ha detto...

mi interessa moltissimo questo tema, e sono pronto alla replica. Tuttavia non ho ancora chiaro quale indirizzo vuoi dare al discorso e preferisco attendere un po'.
A quale tipo di intelligenza grafica ti riferisci?

ad una brillante capacità di sintesi come questa?

a un tipo di intelligenza "emotiva", pari a quella di sasek?

alla capacità di giocare con immagini, simboli e iconografia comuni per ottenere prodotti dotati di nuovo sarcasmo, come è uso stefan sagmeister?

miri ad un discorso complessivo che integri intelligenze complementari?

è un tuo "divertissement" privo di connotazioni didattiche? (non credo, conoscendoti da un po' ;)

illuminami

fooo - "ho bisogno di certezze" - sco

roberto la forgia ha detto...

caro Foosco,

non miro ad un discorso complesso quanto alla definizione di una possibile genealogia grafica.
sono interessanti i tuoi suggerimenti ma in questo percorso prediligerò il vintage.
io sono per una grafica povera.
(mi piacciono molte altre cose, intendiamoci).

roberto