11 luglio, 2008

Werner Herzog

“Kinski dice sempre che [la giungla] è piena di elementi erotici. Non ci vedo nulla di erotico, piuttosto dell’osceno. Qui la natura è violenta, ignobile. Non c’è niente di erotico. C’è solo promiscuità, asfissia, soffocamento, si lotta per crescere e sopravvivere, si marcisce. Si vive nella miseria, certo, ma è quella stessa miseria che ci circonda. Gli alberi vivono nella miseria, gli uccelli vivono nella miseria. Non penso che stiano cantando: strillano di dolore.”
“Se ci guardiamo attorno, potremmo dire che in effetti esiste una certa forma di armonia, l’armonia di un travolgente omicidio collettivo. [...] Dobbiamo essere umili di fronte a questo schiacciante sterminio, di fronte a questa schiacciante promiscuità, questa schiacciante crescita, questa schiacciante mancanza d’acqua. Perfino le stelle in cielo sembrano un casino. Non c’è armonia nell’universo. Dobbiamo convincerci del fatto che l’armonia – per come la intendiamo – non esiste. Dico questo pieno di ammirazione per la giungla. Non la odio affatto, la amo molto. Ma la amo a dispetto del mio buon senso.”

Le traduzioni sono mie, quindi discutibili. Qui l'intero brano, da Kinski. Il mio nemico più caro.

7 commenti:

the substitute ha detto...

"Un taglialegna in una foresta viene aggredito da un orso, l'animale lo atterra e sta per sbranarlo, l'uomo allora leva gli occhi al cielo disperato e pensa: DIO DAMMI UN SEGNO DELLA TUA ESISTENZA
...
Improvvisamente le nuvole si aprono e un raggio di sole colpisce la fronte dell'orso che si blocca, guarda il cielo, unisce le zampe come in una preghiera e parla:

GRAZIE SIGNORE PER QUESTO PASTO"

William Bourroughs in prete eroinomane in"Drugstore cowboy"

Ok per la Birra, orsi metropolitani permettendo

frans van der groov ha detto...

mi sa che la giungla faceva da specchio :)
chissà cosa vedrei io.
so che non è carino autoinvitarsi, ma se c'è l'occasione una birretta farbbe piacere anche a me.
Passate mai per venezia?

Bufi ha detto...

ma sei venuto a Torino alla retrospettiva? la mostra alla Sandretto re rebaudengo era grandiosa..
ciao

pasquale la forgia ha detto...

@ sub:
io sto con l'orso. domani sera dovrei andare a bere con della gentaglia. credo dalle parti di porta romana. ti faccio sapere.

@ frans:
per una birra sei sempre il benvenuto. venezia? magara! spero presto.

@ bufi:
purtroppo no. ma adoro quest'uomo - come dice lui a proposito della jungla - "against my better judgement".

bardamu ha detto...

Immagino tu abbia letto di Herzog "La conquista dell'inutile", il suo diario durante la lavorazione di Fitzcarraldo.
Te lo chiedo perchè è parcheggiato in doppia fila sul mio comodino da un paio di mesi...
Che dici è ora di affontarlo?

pasquale la forgia ha detto...

@ bardamu:
pensa un po' che coincidenza. l'ho regalato alla mia ragazza che l'ha appena finito. lei è entusiasta. io l'ho solo sfogliato e mi è parso molto interessante. lo affronterò appena finirò Walden. provaci anche tu, e fammi sapere. magari lo leggiamo in contemporanea e ci scambiamo impressioni. sarebbe molto web 2.0, no?

bardamu ha detto...

mi hai convinto. affare fatto

evviva il web 2.0 !! (oppunre no?)

ciao